Lago
Trasimeno

  • Città d’arte
  • Punti panoramici
  • Percorsi naturalistici
  • Distanza: 15km

Il lago Trasimeno è il più esteso lago dell’Italia centrale, quarto tra i laghi italiani subito dopo il lago di Como. Luogo incantevole dal punto di vista paesaggistico per il fatto di essere circondato da verdi colline con incredibili scorci dall’alba al tramonto.

Un luogo di riposo, di meditazione, di sapori, ma anche di vita attiva e di sport, acquatici e non. Le riservate spiagge e le colline offrono momenti di riflessione e di relax nel verde, lontano dal caos. Ottima la ristorazione con menu di terra, di lago e di mare e vini locali come la DOC Colli del Trasimeno.

Per chi ama l’esplorazione un servizio di traghetti collega le maggiori città con le isole dove è possibile vedere siti d’interesse storico: la Chiesa di San Secondo, il Monastero Olivetano, la Chiesa di San Giuliano, un Castello del XIV secolo recentemente restaurato, la Piscina del Porcinai (Giardino delle Piante Acquatiche), sull’Isola Polvese. Il Museo del Merletto, la Chiesa di S. Michele Arcangelo, la Casa del Capitanoe  la Chiesa di S. Salvatore sull’Isola Maggiore.

Per gli amanti dello sport si ricorda la presenza di un lunghissimo percorso verde che costeggia il lago per passeggiate, jogging e bicicletta, e quella di scuole di kite-surf e wind-surf.

Le isole del Trasimeno

Nel lago Trasimeno sono presenti tre isole: la Polvese, la Maggiore e la Minore, in ordine di grandezza.

Isola Polvese

L’isola Polvese è situata nella parte sud-orientale ed è la più estesa delle tre (69,60 ettari). Dal 1995 la Provincia di Perugia, proprietaria dal 1973, l’ha dichiarata parco scientifico-didattico promuovendo le attività di ricerca scientifica, sperimentazione e didattica ambientale. Nella parte orientale e meridionale è presente una vasta zona umida che dà rifugio a varie specie di uccelli e anfibi.

Isola Maggiore

L’isola Maggiore è l’unica abitata in maniera stabile. Conta infatti 18 abitanti ed ha una superficie di 24 ettari, racchiusa in un perimetro di 2 km. L’isola è collegata con la terraferma da un servizio di traghetti verso i paesi di Tuoro sul Trasimeno, Passignano sul Trasimeno e Castiglione del Lago. Una fitta rete di sentieri copre l’isola intera, dipanandosi attraverso una macchia di ulivo, leccio, pino, cipresso, pioppo ed altre varietà mediterranee.

Isola Minore

L’isola Minore si eleva per circa 20 m dalla superficie del lago (a 258 m s.l.m.), ha la forma di una virgola con dimensioni di circa 450 x 260 m e una superficie totale di 0,05 km². È coperta da una fitta vegetazione boschiva, comprendente pini e lecci, che dà rifugio ad una nutrita colonia di cormorani.

Fauna ed ittiofauna

Tra i mammiferi, oltre ai tipici mammiferi della zona come la volpe, l’istrice e il cinghiale, è presente anche il topo ragno. Per quanto riguarda la fauna aviaria, si registrano delle variazioni stagionali delle specie presenti dovute alle migrazioni. Si possono comunque trovare svassi maggiori, cormorani, folaghe, moriglioni, fischioni, pavoni, fagiani, aironi e germani reali oltre naturalmente ai gabbiani.

Ricca è la fauna ittica di questo bacino lacustre: le specie di pesci presenti sono 18, ma solo 5 di esse sono specie indigene non immesse dall’uomo. Tra quelle più comuni troviamo lucci, carpe, anguille, persici trota. Inoltre sono presenti 7 specie di anfibi.